IMG_6531

Quest’anno per la prima volta, ho partecipato alle feste patronali

Il vescovo Maniago e il seminarista Daniele Schito

Sono un seminarista di Bari, ma originario di Ginosa. Quest’anno per la prima volta ho partecipato alle feste patronali che si tengono nel mese di ottobre ed ho potuto scoprirne la bellezza che c’è all’interno di esse. Vorrei partire dal venerdì sera: alle ore 18:00, ci siamo recati alla Chiesa Madre, collocata in uno splendido paesaggio che prende il nome di GRAVINA, dove c’è stata una piccola adorazione eucaristica molto bella.
Alle ore 19.00 abbiamo celebrato la Santa messa e alla fine c’è stata la processione dei quadri.
Purtroppo, appena ci approssimavamo ad uscire con il quadro della Madonna del Rosario, ha iniziato a piovere ma sicuramente non sarebbe stata la pioggia a fermarci e quindi, muniti di ombrelli, ci siamo incamminati verso la rettoria dei Santi Medici per accogliere in processione il Loro quadro. Infine ci siamo diretti verso la cassa armonica dove abbiamo fatto un piccolo momento di preghiera, collocando i quadri sopra ad essa.Il giorno seguente, sabato, ci sono stati i festeggiamenti in onore dei Santi Medici e alle ore 19.00 si è celebrata la messa nella loro rettoria.
Dopodiché ha preso inizio la processione dove ho notato due cose: la grande partecipazione del popolo ginosino e i baci da parte dei malati sulle reliquie dei Santi Medici.
Dopo tutto questo, a mezzanotte, è partita dal comitato feste della Madonna del Rosario una fiaccolata, accompagnata dalla banda, con le corone di Gesù Bambino e della Madonna.
Una volta arrivati alla Chiesa Madre abbiamo celebrato il rito dell’incoronazione e, dopo la messa (terminata alle ore 01.15), abbiamo fatto una veglia alla Madonna fino alle 06.30 del mattino.
Alle ore 10.00 hanno salito la Madonna del Rosario dalla Chiesa Madre portandola nella parrocchia di San Martino dove, alle 10.30 si è celebrata la messa presieduta dal vescovo Maniago.
In seguito è partita la processione con la Madonna del Rosario fino ad arrivare alla cassa armonica dove c’è stata la supplica alla Madonna e successivamente abbiamo proseguito il cammino fino alla parrocchia di San Martino.
Durante questa processione ho potuto notare varie cose, come, le lacrime versate dai fedeli e la grande fede in onore della Madonna. Infine vorrei solo ringraziare tutti voi per queste belle emozioni vissute insieme.

Daniele Schito

© Ph. | isabellabello.com

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.