Scopri Ginosa

[dt_sc_hr_invisible_small]

[dt_sc_fullwidth_section parallax=”yes” backgroundrepeat=”no-repeat” backgroundposition=”left top” paddingtop=”50″ paddingbottom=”50″]

Ginosa è una cittadina della provincia di Taranto con 22.719 abitanti , si trova al confine tra la Puglia e la Basilicata e dista dalla Città dei Sassi ,Matera, 22 km .

Ginosa nasce nella grotta del Vallone dell’Arciprete, in contrada Pescarella, nel Paleolitico.
Nei secoli successivi è stato un susseguirsi di villaggi rurali e di città fortificate di Peuceti,Greci e Romani. Con la caduta dell’Impero Romano  la gente si spostò progressivamente nelle grotte dove nacquero i villaggi rupestri del Rione Rivolta e Casale
Con la fine del Medioevo la gente abbandonò progressivamente la gravina per spostarsi sulla collina.
Il primo quartiere  della Ginosa moderna fu la piazza che si estende da Largo Cortina al Corso.
In quegli anni Ginosa cresceva economicamente, fiorivano l’agricoltura e le attività artigianali e con essi si formava la nuova classe sociale.
Il 1857 fu uno degli anni più difficili di Ginosa, a distanza di pochi mesi si verificarono tre avvenimenti:
l’alluvione dell’11 Gennaio, dopo molti giorni di piogge insistenti, venne giù il Rione Casale, dove ci furono anche dei morti; la notte del 1 Marzo un incendio  colpì la Parrocchia, oggi Santi Medici; il 6 Dicembre un terremoto colpì la Basilicata  e la Puglia , tra cui anche Ginosa e con essa il Rione Casale.

 

Fonte:”Ginosa Contrade, strade e piazze di un paese anticodi Dario Petrosino- Quaderni della Biblioteca civica

[/dt_sc_fullwidth_section]