Omaggio-a-Marina-di-Ginosa

“Omaggio a Marina di Ginosa”- Rassegna pittorica 2017

L’idea di fare una rassegna pittorica con diversi artisti locali, all’interno dell’Info-Point di Marina di Ginosa, mi è venuta dopo 20 giorni dall’apertura dell’ufficio accoglienza e informazione turistica, partendo dalla considerazione che tutte le attività  debbano essere integrate anche da “momenti culturali”. Questa località marina,ultima della provincia di Taranto posta al confine col fiume Bradano della Basilicata, ha un grande attrattore: il mare cristallino, una spiaggia di sabbia fine e dorata, un cordone dunale – ricoperto da macchia mediterranea dal profumo  intenso per la presenza del mirto, del ginepro, del rosmarino e del giglio marino (Pancratium maritimum – sembra sia presente solo in luoghi dove l’ecosistema non è ancora inquinato) ed infine, a completare questo connubio,  il polmone verde costituito dalla Pineta “Regina”.Sono luoghi di naturale bellezza, immortalati dagli autori  nei dipinti, nei disegni, nei grafici dai colori ora cangianti, ora sfumati e tenui.
Il motivo naturalistico si manifesta nell’amore incondizionato degli autori verso la propria  località e di conseguenza ha determinato il titolo della rassegna pittorica “
Omaggio a Marina di Ginosa”, partita il 22 luglio scorso e con termine al 15 settembre.
Ogni artista ha una sua personalità espressiva ed artistica  che manifesta con varie tecniche pittoriche esprimendo così idee, concetti, sentimenti, emozioni attraverso la forma dell’arte.
Le emozioni prendono corpo nei lavori di
Daniela Dian, protesa verso il recupero dei valori eterni quali: la bellezza, la pace, la verità, l’amore; quest’ultima si rivela nella descrizione della natura all’interno  della sua mostra “Quello che io amo”, più specificatamente  nel dipinto “Io amo la Regina” con  allusione alla pineta della nostra marina.
E che dire delle incisioni di Germana Brizio, opere a tecnica mista e inchiostri  stampate col torchio a stella; nella sua “Metamorphosis” fa riferimento ai mutamenti del clima attirando l’attenzione su una foglia  o  su   entomi o insetti – fauna dell’habitat naturale della  Marina –  tra l’altro anch’ essa    interessata dalla  continua trasformazione ambientale e territoriale di cui vuole sottolineare  l’importanza del rispetto per essa e per la natura in generale.
Ancora la natura di questi luoghi è protagonista nelle opere di Angela Maggipinto che, con l’impiego della tecnica dell’iperrealismo, trasforma i suoi quadri in finestre aperte volte a godere dei paesaggi affascinanti come l’area lagunare di “Torre Mattoni” così definita per la presenza di una torre cinquecentesca e l’area umida di “lago Salinella”.
Nella rassegna pittorica si è voluto dare spazio anche a due giovani grafici  Daniel Lampaca e Marianna Sansolini, che mostrano una certa sensibilità ai temi  sociali,  con concetti e sentimenti volti alla ricerca dell’io personale verso le difficoltà che la vita offre; sono per lo più illustrazioni che attraverso una simbologia grafica si  rivelano reconditi elementi della loro personalità e contestualmente mettono in evidenza alcune problematiche sociali, come ad esempio il rispetto della donna, l’importanza della cultura e il surriscaldamento globale, nell’ambito della mostra “Trasparenze” di Daniel Lampaca.
La rassegna si conclude  con la mostra “Essenza” di
Marianna Sansolini che con le sue figure di “volti”,  realizzati ad inchiostro di china colorati, mette in evidenza i propri sentimenti verso le forti personalità artistiche di  Frida Kahlo, Dalì, Michelangelo ma anche del genio Einstein quali  esempi da prendere per realizzare i propri sogni.
La realizzazione di questa rassegna artistica 2017 “Omaggio a Marina di Ginosa”  è potuta avvenire grazie agli spazi messi a disposizione all’interno dell’Info-Point di Marina di Ginosa; un doveroso grazie va agli artisti che hanno permesso di realizzarla con una fruizione emozionale e condivisione  di intenti, senza i quali non potremmo arricchire lo spirito e che ci auguriamo sia una tappa del calendario espositivo avvenire. Ringrazio di cuore la preziosa  collaborazione e la sensibilità dimostrata del delegato sindaco di Marina di Ginosa dott. Angelo Moro e, sicuramente non per ultimi, i collaboratori dell’info-point che hanno tenuta viva la rassegna artistica.

 

 

Testo di Antonella Moscarelli – curatrice della mostra

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.